fbpx

IoT Internet delle Cose. Vediamo insieme che cos’è?


18 Apr 2020 - Reti


IoT Internet delle Cose. Vediamo insieme che cos’è?
IOT : Internet Of the Things.Tradotto : Internet delle Cose! La nuova tendenza che prevede la connessione ad internet di qualsiasi cosa!



IoT Internet delle Cose : Cos’è e a cosa serve


Nel 1960 quando nacque Internet nessuno immaginava la sua potenza e dove sarebbe potuto arrivare.
Probabilmente se avessero saputo dove saremmo arrivati i protocolli stessi sarebbero stati scritti sin dall’inizio in maniera diversa.
Già da qualche tempo si sente parlare di IoT, l’Internet delle Cose (dall’inglese Internet of the Things).
Cosa si intende con questo termina?
Sostanzialmente proprio ciò che indica!
Mettere in rete le cose!
Prevede la connessione ad Internet di qualsiasi Things“. Ma davvero qualsiasi tipologia di cosa!
Dai frigoriferi, ai condizionatori, dalle lampadine, alle scarpette da ginnastica.
Ogni dispositivo “smart“, parola che ormai utilizzata per indicare qualsiasi oggetto capace di collegarsi ad internet, è in sostanza un componente dell’IoT.
Qualsiasi sistema fisico che trasferisce dati su reti wireless e che non richiede l’intervento manuale è un device IoT.
Ad esempio un impianto di termosifoni con integrato un “termostato smart” può essere in grado di tracciare la posizione dell’utente e accendersi in tempo per far trovare un ambiente adeguatamente riscaldato al rientro nell’abitazione.

Esempi di IoT : Applicazioni pratiche


Ecco, prendete questo concetto scatenate la vostra fantasia e avete IoT su praticamente qualsiasi oggetto al mondo!
Un esempio su tutti? Lo smart parking!
Una delle grandi domande dell’umanità è sempre state :
“Chi siamo? Dove andiamo? E soprattutto dove parcheggiamo?”
Applica il concetto IoT al parcheggio e non è difficile immaginare che già in molte città del mondo esiste un sistema smart che ti indica sul cellulare quale posto auto si è appena liberato in zona e ti permette di prenotarlo e pagare il grattino direttamente dal tuo cellulare.
Googlando vedo che ci stanno provando anche in Italia : https://smartparkingsystems.com/primo-sito-di-smart-parking-in-italia-con-sensori-nb-iot/
Per non parlare di come la domotica stia prendendo piede pian piano anche qui in Italia e stiamo trasformando le nostre case in smart home.
Ma proviamo a pensare anche a livello enterprise ed industriale.
Molti sensori IoT aiutano gli ingegneri a capire come i macchinari industriali vengono utilizzati dagli operatori per ottimizzare la produzione, lo spreco energetico, l’eccessiva usura dei suoi componenti.
Nell’agricoltura! Immagina un sistema di irrigazione che diventa smart.
O immagina lo scarico merci che diventa smart.
Puoi veramente applicare questo concetto a qualsiasi cosa e immaginare quanto possa essere utile.

Tutto molto figo : Ma la sicurezza?


Come descritto qui è facile immaginare come dare l’accesso ad internet a processi industriali possano far gola ad eventuali attacchi.
E’ naturale che scegliere prodotti affidabili e correttamente configurati è un modo per proteggersi.
Ma come sentirai spesso dire leggendo di sicurezza informatica in giro per il web o su qualsiasi libro la più grande minaccia alla sicurezza informatica sta esattamente tra lo schermo e la poltrona del computer.
Un esempio su tutti?
Questo sito (http://www.insecam.org/) raccoglie una lista di più di 70mila IP Cam, DVR, NVR e in generale impianti di video sorveglianza smart i quali non hanno cambiato le credenziali di accesso al sistema lasciando il canonico admin admin come nome utente e password.
Ergo puoi acquistare il top di gamma ma la sicurezza è garantita al 99% perché quell’1% dipende da come viene configurato.
Partendo dalla più semplice delle best practice : cambiare nome utente e password!

GiustinoRomano.IT – I do IT with my Heart.

Tag:, , , ,


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *